Agricoltura biologica

“Siamo ciò che mangiamo”

Se davvero concordiamo con la frase del filoso tedesco Ludwig Feuerbach è necessario prestare sempre più attenzione a ciò che ogni giorno finisce all’interno del nostro organismo. Come oramai ben sappiamo, molti dei cibi che acquistiamo non soltanto sono pieni di sostanze chimiche che danneggiano il nostro corpo ma la loro produzione sfrutta a pieno ritmo risorse ambientali che vanno sempre più esaurendosi.

I benefici dell’agricoltura biologica

L’agricoltura bio promuove coltivazioni naturali, senza l’utilizzo di pesticidi o concimi chimici. Non rovina l’ambiente che ci circonda e soprattutto non avvelena il nostro corpo.

I prodotti biologici

L’attenzione ai prodotti biologici non è solo una moda: stare attenti a ciò che si mangia significa volere bene a se stessi e alla natura attorno a noi.

E’ vero, nel passato era più semplice mangiare biologico, in quanto prima i pesticidi derivavano da sostanze di origine vegetale o minerale; solo nella storia piú recente si é iniziato a produrli da derivati del petrolio.

Ma per fortuna esiste ancora la possibilitá di produrre e acquistare prodotti biologici: non solo alimentari ma anche, ad esempio, cosmetici biologici.

Infatti non basta stare attenti a ciò che mangiamo ma bisogna curare anche la parte esterna del nostro corpo, come la pelle, evitando di affaticarla con sostanze chimiche.

Orto biologico

Da dove partire se non dall’orto? La culla delle materie prime che si trasformeranno nei nostri pasti e nei nostri cosmetici?

Un orto biologico non utilizza pesticidi chimici ma allontana i nemici delle piante con l’utilizzo di metodi o sostanze naturali e sostituisce il concime chimico con quello organico, ovvero derivante da scarti naturali.

Non è magia: è natura. Ed è più semplice di quanto si possa pensare.

Come coltivare un orto bio

Per prima cosa individuate il terreno ideale dove impiantare l’orto biologico ponendo attenzione all’esposizione al sole e alla protezione dal vento. Potete farlo in una parte del vostro giardino, nel vostro balcone di casa o, giusto per iniziare, anche in un vaso.

Procedete quindi a dissodare il terreno. Procuratevi una zappa ed eliminate le erbacce in modo che queste non impediscano al terreno di assorbire acqua. Fatelo con il sorriso, vi aiuterà a sopportare la fatica se non siete troppo abituati ai lavori manuali.

Scavate delle buche, un poco più grandi del seme. Dopo aver posto i semi biologici in maniera distanziata ricoprite le buche con la terra.

Ed ora passiamo alla concimazione del vostro orto bio che ovviamente va fatta con prodotti naturali. Potete utilizzare il letame dei vostri animali, se ne avete, oppure organizzarvi per il compostaggio sfruttando scarti organici alimentari, tra i quali i fondi di caffè, la cenere di legna, gli scarti di fogliame. Ci sono poi altri tipi di concimi organici adatti alla coltivazione di un orto biologico, quali lo stallatico essiccato, la pollina, l’humus di lombrico, ecc.

Come saprete, l’orto va poi annaffiato. Meglio di sera, indirizzando l’acqua al terreno, verso la radice della pianta e non sulla pianta, evitando di bagnare direttamente piante e foglie.

Un altro lavoro da fare è quello di togliere le erbacce dal vostro orto biologico. Fatelo con la zappa, se avete esperienza, evitando di danneggiare le radici. Ci sono altri sistemi, quali la pacciamatura, che si fa ricoprendo il terreno circostante la coltura con del materiale naturale erbaceo o legnoso in modo da impedire lo sviluppo delle piante infestanti.

Ma non è finita qui, poiché qualche nemico potrebbe rovinare la coltura del vostro orto biologico. Parliamo degli attacchi dei parassiti che possono essere combattuti con piante repellenti, quali la citronella e la calendula, prodotti naturali, quali ad esempio le teste di aglio o i decotti di aglio da irrorare sulle piante.

E ora il premio alle vostre fatiche: il raccolto. Fatelo con delicatezza, senza strappare erbe e ortaggi con le mani. Scegliete il momento migliore per la raccolta dei vostri ortaggi bio, meglio la mattina presto o al tramonto.

Se ti interessa ricevere altri consigli a titolo gratuito su come progettare un orto bio in giardini e balconi e su come si coltivano ortaggi e frutti bio scrivi a info@ortobio.it

 

Ti interessa il dominio Ortobio?

Se hai intenzione di sviluppare un sito legato al mondo bio scrivi a info@ortobio.it

Siamo disponibili a valutare progetti in compartecipazione.